Newsletter

Vita nelle prime terre emerse

I fossili presentati nel percorso museale appartengono a organismi legati a un clima di tipo caldo-umido subtropicale che dominò il territorio coincidente con l’odierna Romagna tra i 10 milioni e i 2 milioni di anni fa.

Nei mari bassi con acque calde si formò una scogliera la cui struttura portante era costituita dai resti di vegetali marini e di invertebrati acquatici che oggi rinveniamo sotto forma di roccia nota localmente come Spungone affiorante nelle colline tra Faenza e Bertinoro. Questi antichi mari erano abitati da forme ancestrali associabili agli attuali pesce lima e pesce rasoio; la flora terrestre annoverava platani, allori, querce e varie conifere.