Newsletter

Esplorazioni nella natura

L’esplorazione nella natura: una guida conduce alla scoperta degli ecosistemi e degli organismi viventi facendo interpretare e osservare gli oggetti naturali presenti in loco, sfruttando un kit di reperti preparati ad hoc e facendo compilare un apposito quaderno degli appunti. Attualmente le attività proposte consistono i 6 differenti mete/esplorazioni nella natura della Romagna e delle Colline Forlivesi:

  • L’abieti-faggeta a Campigna di Santa Sofia: scoprire un luogo di importanza storico-naturalistica tra boschi di faggio e abete bianco alla ricerca delle tracce di lupi e cervi, funghi degradatori e rari coleotteri.
  • Il bosco-querceto a Scardavilla di Meldola: scoprire un luogo di importanza storico naturalistica tra boschi di cerro e radure con cisti, alla ricerca di tritoni e barbagianni, insetti xilofagi e rari lepidotteri.
  • La pineta di San Vitale di Ravenna: scoprire un luogo di imporatnza storico-naturalistica tra boschi di leccio e antiche pinete, bassure umide e cordoni dunosi, alla ricerca di falchi di palude e gufi, anatre, folaghe e aironi.
  • Il pioppeto nei meandri del Ronco a Magliano di Forlì: scoprire un luogo di importanza storico-naturalistica tra boschi di pioppi e salici alla ricerche di nitticore e pendolini, raganelle e bisce d’acqua.
  • Le rupi a Rio Cozzi di Castrocaro e Terra del sole: scoprire un luogo di importanza naturalistica tra rupi calcarenitiche, forre e caverne, alla ricerca di fossili e piante rupicole. 
  • I calanchi a Monte Velbe di Meldola: scoprire un luogo di importanza naturalistica tra prati aridi e calanchi, alla ricerca di orchidee e piante rare.